Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Gente per Nerviano, bandi: "Si continuano a perdere occasioni"

A Nerviano si continuano a perdere occasioni importanti. Ne è tristemente convinta la lista di opposizione Gente per Nerviano per quanto riguarda la riqulificazione delle strutture cittadine. Il gruppo di minoranza rappresentato in consiglio comunale da Arianna Codari denuncia la mancata partecipazione a bandi regionali e non per coprire spese necessarie.

GpN fa l'esempio delle strutture sportive: «L’attuale amministrazione targata Lega Nord, G.I.N., Con Nerviano stanzia finanziamenti per la riqualificazione dei centri sportivi, annunciandoli con tanto di conferenza stampa e incarichi onerosi al C.O.N.I. ma si dimentica di partecipare ai bandi di Regione Lombardia atti a finanziare a fondo perduto proprio quelle riqualificazioni dei centri sportivi e palestre oltre che l’acquisto di attrezzature. I fondi stanziati dalla giunta che ad oggi non sappiamo come saranno usati e sicuramente non sufficienti a mettere a norma tutti gli edifici e i centri sportivi, potevano essere utilizzati per la messa a norma della scuole e sfruttare il bando di Regione Lombardia per coprire i costi necessari per lo sport nervianese. Ancora una volta l’attuale maggioranza dimostra di non essere sul pezzo e di non andare a cercare quelle risorse che alla fine un occhio attento troverebbe facilmente».

Ma non solo. Gente per Nerviano ricorda anche il bando di Regione Lombardia per l'adeguamento dei parchi ai bambini diversamente abili. «I cittadini dei paesi limitrofi sono sicuramente più fortunati visto che le loro amministrazioni comunali partecipano ai bandi e portano a casa il risultato - concludono dalla lista - , vorremmo anche noi essere tra quei comuni e dopo più di due anni questa maggioranza non può farsi scappare in continuazione queste occasioni».