Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Aggressione, Forza Rho si dissocia dalle posizioni del resto del centrodestra: "Propaganda"

Se gran parte delle forze politiche di centrodestra di Rho dopo l'aggressione di un agente di Polizia da parte di un venditore abusivo fanno quadrato e prendono posizione contro la presenza di venditori ambulanti e questuanti in città, Forza Rho si chiama fuori. La lista civica guidata da Simone Bettinelli, pur riconoscendosi nel centrodestra, prende le distanze dalla posizione dei colleghi, bollata come «la solita propaganda».

«Forza Rho “forza politica di centrodestra” si dissocia dalla posizione assunta da queste forze politiche - sspiega Bettinelli - in quanto la riteniamo la solita propaganda elettorale in quanto sappiamo benissimo che non si riuscirà ad allontanare da Rho i venditori abusivi e accattoni». 

La lista civica propone dunque la sua "ricetta" contro il problema all'amministrazione: potenziamento dei controlli sul territorio, l'installazione nei punti strategici di tutta la città di un sistema di videosorveglianza e un vigile di quartiere sempre presente in modo che il cittadino abbia un punto di riferimento per interventi più tempestivi. «La sicurezza - conclude Bettinelli - deve essere la priorità di tutte le forze politiche con misure efficaci e soprattutto attuabili».

Anche il gruppo del Partito Democratico di Rho era intervenuto sull'episodio, ricordando proprio le contromisure prese dal Comune per arginare il fenomeno dell'abusivismo: azioni di controllo, specialmente nei punti in cui sono ormai note criticità di questo genere.

(Chiara Lazzati)