Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Piazza di Garbatola, Gente per Nerviano "Cittadini inascoltati"

«L'ennesima commissione consigliare aperta agli interventi del pubblico che ignora i suggerimenti, i consigli, le proposte degli stessi cittadini invitati a farne». E' questo il giudizio a freddo di Gente per Nerviano dopo l'assemblea del mese scorso sul progetto per la nuova piazza di Garbatola e l'approvazione in giunta del progetto.

Durante la commissione, svoltasi a porte aperte nella sala civica di Garbatola, l'assessore ai lavori pubblici Nazareno Rimondi aveva spiegato i cambiamenti che verranno apportati nel 2018: via la zona verde, giù due alberi, arrivo di zona giochi e nuovo senso unico su via San Francesco, ora a doppio senso, in direzione via Gorizia - Isonzo. Un progetto già definito, senza molto spazio per le modifiche. E questo è quello che critica la lista civica di minoranza rappresentata in consiglio comunale da Arianna Codari. «I cittadini non chiedevano di stravolegre un progetto ma di aumentare i parcheggi auto, di poter raggiungere in sicurezza il centro a piedi o in bici (con qualche opera su via XX settembre, via Carlo Porta) - scrivono dalla lista civica - Tutto fattibile se quella che veniva presentata come bozza non era che un progetto giá definitivo ed esecutivo in elaborati tenuti nascosti al pubblico e ai consiglieri di minoranza».

I punti critici del progetto, secondo Gente per Nerviano, stanno infatti nella riduzione del numero di parcheggi auto vicino alla piazza (che penalizzerebbe le attività commerciali) e nella nuova viabilità. «Insomma - valuta la civica - un progetto che doveva essere condiviso in tempi ragionevoli, che si inserisce come una pezza a caso, senza considerare un progetto globale su Garbatola anche di tipo viario, un progetto esecutivo che non risolverá i problemi della frazione».

Di seguito la posizione integrale di Gente per Nerviano.


L'ennesima Commissione  Consigliare  aperta agli interventi del pubblico che ignora i suggerimenti, i consigli, le proposte degli stessi cittadini invitati a farne

Come era già successo con le precedenti, tra cui quella relativa agli esterni della nuova scuola di via Dei Boschi / via Di Vittorio, il copione è stato lo stesso nella commissione tenutasi a Garbatola per la presentazione della bozza di progetto di sistemazione della Piazza Don Musazzi di Garbatola e completamento della mobilità dolce.

Ancora una volta non sono stati ascoltati, non solo i membri di minoranza della commissione, ma sopratutto i cittadini di Garbatola.

Chi non vive a Garbatola e chi pubblicamente dichiara che pur essendo eletto, che a Garbatola non ci viene o non la conosce in maniera approfondita, ha deciso e imposto un progetto a chi invece a Garbatola ci vive, la frequenta e la conosce. 

I cittadini non chiedevano di stravolegre un progetto ma di aumentare i parcheggi auto, di poter raggiungere in sicurezza il centro a piedi o in bici (con qualche opera su via XX settembre, via Carlo Porta). 

Tutto fattibile se quella che veniva presentata come bozza non era che un progetto giá definitivo ed esecutivo in elaborati tenuti nascosti al pubblico e ai consiglieri di minoranza.

La riqualificazione della piazza era giá prevista nel triennale per le prossime annualitá per un importo pari a 150.000 €. 

Ne verranno spesi circa 120.000 € in più, nel 2018 usando fondi regionali destinati alla mobilità dolce che prevede l'obbligo andare a gara di appalto entro il 31 dicembre 2017. 

Ecco che la fretta é cattiva consigliera! 

Si sarebbero potuti usare realmente quei fondi per completare la mobilità dolce esistente verso l'area delle vasche di laminazione di Villanova (origine dei fondi regionali) e progettare con più calma la nuova piazza, condividendo il progetto e inserendo le semplici modifiche richieste dai cittadini.

Ricordiamo all'attuale maggioranza che a Garbatola c'é una ciclopedonale che si ferma all'inizio di via XX settembre (ciclabile betulle/garbatola) costruita proprio con lo stesso scopo utilizzando i fondi regionali, ma che non é raggiungibile dal centro di Garbatola mediante un percorso ciclabile o pedonale protetto. La via XX Settembre conduce dal centro anche alla fermata dell'autobus sul Sempione e per farlo i cittadini devono camminare lungo la strada in mezzo alle auto.

L'Assessore non ricorda che a seguito di nostra interpellanza aveva dichiarato di risolvere i problemi di via Carlo Porta ( tra via S.Francesco e via Sabotino) e il collegamento pedonale con l'attraversamento verso la ciclopedonale di via Carlo Porta (verso cimitero), proprio quando si sarebbe progettato il completamenti della mobilitá dolce. 

A distanza di un paio di mesi se ne sono dimenticati.

Avremo una piazza che creerà problemi alle poche attività commerciali rimaste, alla farmacia,  alla stessa Chiesa , ai cittadini che abitano lontano dal centro della frazione, a coloro che non possono solo muoversi a piedi o in bici.

La matematica non è una opinione, verranno tolti 5 parcheggi attuali in piazza + 6 in via S.Francesco ( tra via S. Ambrogio e via Carlo Porta) + circa 6 non autorizzati ma utilizzati in orari di punta causa carenza in via S. Francesco ( tra piazza Don Musazzi e via Carlo Porta). Totale attuali parcheggi tolti 17! Parcheggi auto dopo il restyling della piazza 7 !

Verranno TOLTI circa 10 possibilitá di parcheggiare !

Per non parlare del giro dell'oca che occorrerà fare per raggiungere la Piazza e gli stalli caricando maggiormente strade e vie che non sono dotate di marciapiedi che possono definirsi tali, come la via Gorizia.

Insomma un progetto che doveva essere condiviso in tempi ragionevoli, che si inserisce come una pezza a caso, senza considerare un progetto globale su Garbatola anche di tipo viario, un progetto esecutivo che non risolverá i problemi della frazione. 

Approvazione frettolosa di un progetto che creerá anche qualche problema a chi é stato eletto con i voti della frazione.

Durante il Consiglio Comunale di settembre, Gente per Nerviano si era astenuta dal votare la variazione del triennale in quanto proposta senza un progetto allegato.

Ora che il progetto é stato presentato in bozza, ops in esecutivo, approvato dalla Giunta il 23/11 e quindi pronto per l'appalto, abbiamo finalmente gli elementi utiliti per valutarlo.

PROGETTO BOCCIATO per i seguenti motivi (di tipo funzionale):

- mancato coinvolgimento nei tempi dei soggetti interessati

- progetto puntuale senza visione complessiva

- danneggiamento delle attività e dei sevizi presenti a Garbatola

- mancato completamento  degli attuali sistemi di mobilitá dolce

- realizzazione di nuovi sistemi di mobilità dolce non connessi agli esistenti

- mancanza di verde ed eliminazione di quello esistente

- mancata messa in sicurezza delle vie per raggiungere la piazza

- peggioramento del carico veicolare su alcune vie già carenti di adeguate infrastrutture per i pedoni.

- ecc.

In sostanza un modo di operare che rispecchia il passato dal quale ci aspettevamo che questa Amministrazione prendesse realmente le distanze. 

Fare per Fare o iniziare a fare e poi si vedrà non deve essere il live motive quando si utilizzano le già scarse risorse pubbliche!

Poi se le modifiche richieste dai cittadini non comportano costi aggiuntivi, perché non farle??

Gente per Nerviano