Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rho, serve una migliore manutenzione alle strade della città

Dal centro alle periferie le strade di Rho sono piene di buche e poco curate, per questo si richiede da parte della Giunta Romano di avviare al più presto un progetto volto a una loro messa in sicurezza, che risulta oggettivamente precaria. Del resto, facendo un giro per i vari quartieri, ci si rende subito conto che l’elenco delle vie con il manto stradale da rifare è davvero notevole, a partire da via Buon Gesù, nel suo tratto terminale prossimo a via Meda, per poi non dimenticare nell’ordine: via Castelli Fiorenza (dall’intersezione di Via Dante a quella con via Milano), via Di Dio (tra via San Luigi Gonzaga e via Papa Giovanni XXIII), via Risorgimento (nell’ultimo tratto verso la stazione Rho Fiera), via Manara, via Mazzo (da via Umberto Pellegrini al sottopasso della tangenziale autostradale), via Ratti, via Rubicone, via San Carlo (dalla rotatoria di via Mattei all’ex supermercato Conad), via Terrazzano (procedendo da Rho fino all’area logistica Fercam), via Torino (da piazza Libertà a via don Albertario); questo solo per citare alcuni esempi fra le situazioni più disastrate, dato che l’elenco potrebbe continuare. Inoltre, si sottolinea che l’asfalto risulta spesse volte danneggiato a seguito dei lavori alla rete fognaria, idrica o di teleriscaldamento, in quanto l’attività di ripristino viene svolta in certi casi in modo approssimativo, senza rispettare il piano viario, come peraltro si evidenzia in via Italia, via De Amicis, piazza Visconti, dove il catrame è stato steso con andamento irregolare e può causare rischio di inciampo ai pedoni. Passando segnaletica stradale, anch’essa meriterebbe oggettivamente di un intervento di restyling, dato che alcuni cartelli risultano rovinati dal tempo, divelti, oppure completamente assenti, come nel caso di quelli riportanti il nome di alcune vie cittadine. In conclusione, si invita il comune di Rho a ridisegnare gli attraversamenti pedonali, così come le righe di stop zona per zona, al fine di prevenire il potenziale rischio di incidente stradale.

Mauro Pellegrini
Rho per la Famiglia

La foto si riferisce a un muro di recinzione abbattuto in via Molino Prepositurale, a seguito di un incidente avvenuto la scorsa settimana all'altezza dell'incrocio di via Mameli.