Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

In 80mila a Expo per il primo e unico concerto di Eminem in Italia

  • EVENTI / EXPO
  • domenica 08 luglio 2018
  • 708 Letture

Tutto esaurito. Ottantamila persone nell'ex area Expo per il primo e unico concerto di Eminem in Italia (se si eccettua la presenza tv a Sanremo 2001 e agli Mtv European Music Awards di Roma 2004). Un evento imperdibile per gli appassionati del genere, che non ha deluso i partecipanti. Il rapper statunitense ha calcato il palco per oltre un'ora e mezza, tra effetti speciali, provocazioni e rime nude e crude.

Mister Marshall Bruce Mathers III, definito da alcuni anche come l'Elvis del rap, ha ormai lo status della leggenda. Capello con visiera e felpa con cappuccio sono la sua divisa. E non la abbandona neanche nell'area di Milano - Rho. Il rapper di Detroit rompe il ghiaccio, tra un boato della folla, con un omaggio a DrDre: "Medicine Man". Da qui in poi passano tutti i successi della ventennale carriera di Eminem: "White America", "Kill you", "Criminal", "The way I am" e "Till I collapse". Gran finale con "My Name Is", "The Real Slim Shady" e "Without Me".

Prima di Eminem, atteso con ore e ore di coda fuori dai cancelli dalle migliaia di fan (che visto il luogo ha riportato alla memoria i tempi di Expo 2015), sono saliti sul palco anche Luca De Gennaro e Max Brigante per due dj set, Royce 5'9" e i Prophets of Rage.

(Chiara Lazzati)