Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Carriera finita per i Bonnie and Clyde del furto arrestati dalla polizia di Rho

Sabato 10 novembre in serata la Polizia Locale di Rho ha arrestato una coppia di ladri specializzata in furti di orologi di altissimo livello in zona Mazzo nelle vicinanze della stazione di interscambio di Rho Fiera. Gli Agenti di pattuglia in uniforme, impegnati nei servizi predisposti per lo svolgimento della fiera Eicma, hanno fermato per un controllo un’autovettura con targa italiana e a bordo due soggetti Rom di nazionalità Rumena, ma nativi e residenti in Spagna. Gli occupanti il veicolo, un uomo e una donna, hanno infatti esibito  documenti nazionali rumeni, se pur domiciliati rispettivamente nelle città di Alicante e Madrid.

All’atto delle verifiche si è accertato che l’autovettura Ford risultava intestata ad un cittadino italiano di origine calabrese pregiudicato e con oltre 160 veicoli intestati come “prestanome” per soggetti anch’essi pregiudicati o nomadi. Attraverso la collaborazione interforze, si è appurato che i due fermati risultavano essere colpiti da provvedimenti di rintraccio e cattura per numerosi reati contro il patrimonio commessi in varie regioni italiane, soprattutto in Toscana.

La donna P.A. risultava colpita da ordine di cattura emesso dalla Procura di Firenze già da luglio 2018, l’uomo M.D. classe 1999 da provvedimento di rintraccio sempre dalle autorità toscane; entrambi ricercati per numerosissimi furti commessi “in coppia” con la “tecnica dell’abbraccio”: si finge di essere amici dell’ignara vittima e abbracciandola per strada o in una stazione affollata si sottraggono orologi, gioielli o portafogli.

È possibile che i due si stessero appostando presso la stazione di Rho Fiera per tentare qualche colpo ai danni dei visitatori della mostra Eicma.