Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Aveva in casa 200 chilogrammi di corrispondenza non consegnata: arrestato

Aveva in cantina più di 200 chilogrammi di corrispondenza sottratta e conservata in casa invece di essere recapitata ai legittimi destinatari e proprietari: è questa la sorpresa che hanno trovato i carabinieri di Rho nell'abitazione di un postino a Garbagnate Milanese. L'uomo, 52 anni, era già agli arresti domiciliari e aveva avuto il permesso di lasciare la sua abitazione per un solo motivo: consegnare la posta per la società che lo aveva assunto.

L'uomo aveva poi l'obbligo di rientrare nella sua abitazione entro tutti i giorni entro le 17. i carabinieri, invece, lo hanno trovato ancora "in circolazione" quando erano ormai le 20 e a quel punto, accertata l'evasione dai domiciliari,  hanno anche perquisito la sua abitazione. Inizialmente hanno trovato solamente due borsoni di corrispondenza, conservata in camera, dopo di che sono passati alla cantina dell'appartamento e qui hanno trovato due quintali di raccomandate accumulati.

L'uomo è stato arrestato per evasione, appropriazione indebita e sottrazione di corrispondenza ma dopo la direttissima è stato rispedito ai domiciliari.