Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

In Regione Lombardia il completamento della Rho-Monza

È stata presentata nel Consiglio regionale della Lombardia una interrogazione sul completamento della Tangenziale Nord di Milano A52 e nel merito sono intervenuti i consiglieri del Carroccio Simone Giudici (primo firmatario), Silvia Scurati, Curzio Trezzani e Riccardo Pase secondo i quali "i lavori per i lotti 1 e 2 relativi al completamento della Tangenziale Nord Milano (Rho - Monza) nei comuni di Bollate, Novate, Cormano e Paderno Dugnano sono ormai in notevole ritardo rispetto sia al cronoprogramma originario, che vedeva il termine nel 2015, sia a quello rivisto, con termine 2018" e rischiano il blocco totale.

Sono infatti svolti "in appalto integrato, per conto della società Milano Serravalle Milano Tangenziali SpA, da una serie di soggetti differenti, fra cui Grandi Lavori Fincosit (Glf), società ammessa alla procedura di concordato preventivo. La situazione e il rischio di risoluzione del contratto di appalto ha praticamente bloccato i lavori in corso, come testimoniato dallo stato di degrado di alcuni tratti del cantiere stesso, dove non vengono effettuate operazioni da mesi" hanno evidenziato i consiglieri della Lega. Poste queste premesse, a loro parere, occorre "specificare come il completamento della A52 risulti estremamente urgente e improcrastinabile, anche alla luce delle interruzioni alla viabilità locale persistenti a causa del cantiere stesso. La necessità oggi è quella di garantire la funzione di collegamento sovracomunale connessa al completamento della tangenziale, alleviando gli alti livelli di traffico nell`area, oggi acuiti proprio dalla presenza del cantiere".

Per questi motivi i consiglieri leghisti hanno presentato un`interrogazione all`Assessore competente "per sapere quali siano le azioni che si intendere mettere in campo per scongiurare l`ipotesi di risoluzione dei contratti d`appalto per il completamento dei lotti 1 e 2 della A52, fatto che - concludono gli esponenti della Lega - determinerebbe una dilazione indeterminata dei lavori, rendendo persistenti gli effetti negativi sul traffico".