Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Pregnana, ruba un cassonetto dei rifiuti: denunciato per furto aggravato

Di solito le telecamere di controllo, quelle pubbliche, vengono utilizzate per cogliere sul fatto chi abbandona rifiuti ingombranti sul territorio: questa volta, e si tratta di telecamere private e pubbliche, hanno invece immortalato il... furto di un cassonetto dei rifiuti.

"Il Comando di Polizia Locale del Comune di Pregnana riporta che sarà denunciato per furto aggravato il trentenne che qualche giorno fa ha rubato un cassonetto di rifiuti posizionato all’esterno di un’abitazione nella zona di via Europa - viene spiegato infatti in una nota dell'amministrazione counale di Pregnana Milanese, dove il utto è avvenuto -. Il proprietario dell’abitazione si era accorto del furto tornando a casa dopo il lavoro e, non trovando il cassonetto, ha presentato denuncia alla Polizia Locale di Pregnana Milanese. Gli agenti si sono subito impegnati nella visione delle telecamere private per ricostruire i fatti e, quando hanno avuto qualche elemento utile in più, hanno potuto incrociare i dati con le telecamere di lettura targhe posizionate in via Europa. A quel punto il veicolo è stato identificato e il soggetto è stato invitato al Comando per i provvedimenti di rito".

Il trentenne ha ammesso la propria responsabilità e si è giustificato dicendo che pensava si trattasse di un oggetto abbandonato che avrebbe utilizzato per dei lavori domestici: malgrado possa sembrare un gesto di lieve entità,si tratta di un furto di un bene esposto alla pubblica fede, essendo collocato sulla pubblica via, e quindi si tratta di una fattispecie di reato configurabile come furto aggravato.

“Ringrazio per l’ottimo lavoro gli Agenti e la Comandante; dal mio punto di vista è importante comunicare a tutti i cittadini il fatto che gesti disdicevoli e incivili come quello riportato siano rilevati e sanzionati (cosa che accade più spesso di quanto non si creda) - ha detto il sidnaco Angelo Bosani -: chi si comporta male non sempre la fa franca! Le telecamere installate ai varchi del paese, ad esempio, diverse volte ci sono state utili per beccare dei colpevoli. Da qualche tempo abbiamo anche iniziato a usare le telecamere mobili che avevamo acquistato, posizionandole in alcuni punti sensibili dove si ripetono episodi di vandalismo, abbandono di rifiuti, danneggiamenti delle attrezzature comunali. Contiamo, anche in questo caso, di raggiungere lo scopo”.