Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"In Cosciente memoria" del Cse di Bollate premiato al Festival del Cinema Nuovo

"In Cosciente memoria" del Cse Arcobaleno di Bollate ha vinto uno dei premi attribuiti in occasione dell'undicesima edizione del Festival del Cinema Nuovo, concorso internazionale di cortometraggi interpretati esclusivamente da attori disabili.

«Non baciare» del Centro Anch'io di Verbania ha vinto la categoria Cortì  del Festival mentre al secondo posto si è piazzato "Don Chisciotte" di Abilmente Engim Veneto di Thiene (Vicenza) e al terzo "Il profumo dei ricordi" della cooperativa sociale Il Sorriso di Pessano con Bornago (Milano). Per il Premio Fondazione Allianz Unana-Mente sono stati premiati "Une affaire juteuse" del Centre La Pommeraie di Ellignies (Belgio) e, appunto, "In Cosciente memoria" del Cse Arcobaleno di Bollate.

Le pellicole premiate, fra le 29 selezionate, saranno trasmesse su Iris, la rete tematica Mediaset. Della giuria, era presidente onorario Pupi Avati, hanno fanno parte fra gli altri l' amministratore delegato di Medusa Film Giampaolo Letta, l'attore Paolo Ruffini, la 'Ienà Matteo Viviani e il conduttore Gianluca Nicoletti.

“IN COSCIENTE MEMORIA” è un corto per regia di Cristian Mazzola. "Un cortometraggio in cui non si parla di disabilità - così veniva presentato sul sito del Cse di Bollate prima della proiezione organizzata l'estate scorsa-, ma attori disabili raccontano storie, svelando le loro abilità pur non nascondendo la disabilità. Dopo un laboratorio annuale di teatro è nata la sceneggiatura, scritta raccogliendo le parole, i gesti e i messaggi dei partecipanti durante le improvvisazioni. Ringraziamo tutti coloro che a vario titolo hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto, insieme abbiamo realizzato un sogno. Il risultato ha sorpreso anche noi, e vorremmo poter condividere il nostro stupore con tutti voi".