Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Pregnana, parte il cantiere principale in viale Lombardia

È partito il cantiere principale per i lavori in via Lombardia e a fare il punto della situazione a proposito dell'importante opera sono stati in questi giorni il sindaco, Angelo Bosani, e l’assessore ai Lavori Pubblici, Gianluca Mirra.

"Lo scorso 2 luglio è stato avviato il primo cantiere, quello della nuova linea fognaria realizzata da CAP Holding; i lavori sono proseguiti per tutta l’estate e il primo lotto dell’opera è stato ultimato (tratto da viale Lombardia a via dei Rovedi). I lavori proseguiranno ora con il secondo lotto - spiegano riassumendo la situazione -. Il 23 luglio è stato avviato il secondo cantiere, quello per la realizzazione della nuova linea del gas da parte di 2iReteGas; i lavori si sono svolti nel mese di agosto e sono sostanzialmente ultimati. Nelle prossime settimane la linea esistente verrà dismessa e sostituita da quella nuova".

"Nei giorni scorsi è stato consegnato e avviato il cantiere principale di realizzazione della nuova viabilità all’impresa Brunelli - prosegue la nota -. I lavori hanno una durata prevista di 380 giorni consecutivi: salvo imprevisti o ritardi, quindi, contiamo di ultimare i lavori nell’estate del 2019. Le prime opere che verranno realizzate sono le paratie di sostegno accanto alla SDA e le opere di impermeabilizzazione del canale derivatore del Villoresi, cui seguiranno dopo alcune settimane i primi scavi di sbancamento".

In questi giorni gli amministratori hanno poi ricontattato RFI ha confermato la volontà di effettuare la demolizione a partire dal mese di ottobre.

"Vogliamo ricordare che la chiusura immediata del ponte, un anno fa, era necessaria. Una scelta forse impopolare ma opportuna e doverosa per un’Amministrazione Comunale responsabile e qualificata contonuano gli amministratori di Pregnana -: abbiamo ritenuto prioritaria la sicurezza dei cittadini rispetto alle pur importanti esigenze della mobilità. Sulla base di elementi tecnici certi, di pareri qualificati e pensando al futuro a lungo termine, abbiamo da subito valutato che le caratteristiche costruttive del nostro ponte, realizzato alla fine degli anni ’50 e giunto quindi a fine vita  a detta degli esperti, non rendessero plausibile il suo mantenimento, ma definissero come più opportuna la sua demolizione e sostituzione con una nuova viabilità che risulterà più funzionale, più sicura e di più facile manutenzione, eliminando per sempre i costi e i rischi di futuri interventi straordinari. I commenti che abbiamo ricevuto in questi giorni ci mostrano che i cittadini di Pregnana hanno compreso questa scelta".