Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il sindaco di Pregnana e il suo augurio per l'inizio dell'anno scolastico

Ecco il messaggio che il sindaco di Pregnana, Angelo Bosani, ha postato a pochi giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico

"Le vacanze estive sono ormai terminate e lunedì, anche nelle nostre scuole, riprendono le lezioni. A nome mio e dell’Amministrazione Comunale auguro quindi alle alunne e agli alunni, ai loro genitori, a insegnanti, educatori, collaboratori e personale non docente un buon anno scolastico e un buon lavoro!

Nelson Mandela una volta ha detto che l’istruzione è l’arma più potente che abbiamo per cambiare il mondo e che è solo grazie alla scuola che lui, il figlio di un povero bracciante, è potuto diventare Presidente di un grande Paese.

Oggi più che mai c’è bisogno che la nostra società cresca, che il nostro mondo cambi in meglio, che tutti noi siamo messi in grado di fornire il nostro miglior contributo alla collettività imparando tutto quello che ci è utile sapere; questa crescita, questo cambiamento non possono che nascere dalle scuole.

Da genitore sono grato al nostro sistema scolastico perché, nonostante mezzi a volte ridotti, riesce ad essere ancora il più importante luogo di crescita, di inclusione di educazione che esista nel nostro Paese, per merito di tutti coloro i quali lavorano per i nostri bambini, compresi noi genitori.

Da Sindaco, così come chi mi ha preceduto, continuo a co-finanziare con mezzi economici Comunali le attività educative e quelle complementari, le attività di sostegno e quelle di inclusione che si svolgono a scuola e al di fuori di essa, perché credo che ogni euro investito nell’istruzione e nell’educazione dei nostri figli ritornerà dieci volte come beneficio per la società del futuro.

Come Comune stiamo anche sostenendo la campagna per la reintroduzione dell’Educazione Civica nella formazione scolastica, perché non possiamo essere compiutamente cittadini italiani ed europei se non conosciamo adeguatamente le Istituzioni e il loro funzionamento, confidando in esse e sapendo come contribuire a migliorarne l’attività.

Invito quindi tutte le persone che lavorano a scuola, e naturalmente tutti i Pregnanesi in generale, a venire a firmare in Comune: il mondo è troppo importante per lasciarlo a dei “cittadini dilettanti”, quindi dobbiamo essere “cittadini professionisti”, attivi e consapevoli!

Un affettuoso saluto e… in bocca al lupo!