Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Teatro Tirinnanzi, 31 spettacoli per la nuova stagione

  • CRONACA /
  • giovedì 09 agosto 2018
  • 2911 Letture

Prosa, musica, cabaret, teatro per famiglie, rassegna jazz e spettacoli "a km0" messi in scena da compagnie del territorio: c'è di tutto un po' nei 31 spettacoli in cui si articola la proposta che Melarido, la società che all'esito dell'apposita gara si è aggiudicata la gestione del Teatro Tirinnanzi, ha studiato per la nuova stagione.

Proposta a disposizione di tutti sul nuovo sito interamente dedicato al teatro di piazza IV Novembre, che, come preannunciato nel plan presentato in fase di gara, porterà sul palco legnanese attori come Barbara De Rossi, Giorgio Pasotti, Vittoria Belvedere, Maria Grazia Cucinotta e Nicolas Vaporidis, tanto per citarne qualcuno, ma anche i comici Gioele Dix, Paolo Migone e Gabriele Cirilli. Poi momenti dedicati alla musica, passando da Mozart a Rino Gaetano e da Rossini ai Pink Floyd, e alle famiglie, con Rapunzel, Simba e la Sirenetta, e spazio per le scuole, per le associazioni e per le compagnie teatrali locali grazie alla rassegna "Sipario a chilometro zero".

«Talisio Tirinnanzi ne sarebbe felice - commentano da Melarido -: la cultura non appartiene solo ai grandi nomi e nessun attore, del resto, è nato già famoso. Legnano, sensibile e generosa, non mancherà di seguire e incoraggiare tutti: forse, qualche futura "nuova stella" partirà proprio dal teatro della città!».

«Al ritorno dalle vacanze – sottolinea l’assessore alla cultura Franco Colombo - organizzeremo una presentazione complessiva. Intanto è importante che si possa scoprire una proposta articolata, in grado di piacere a palati differenti. Il tutto a prezzi contenuti, in modo da rivolgersi a un pubblico il più vasto possibile».

Melarido srl, che avrà in gestione il Teatro Tirinnanzi fino al 31 agosto 2020, è stata fondata da Rosanna Martinez Bergonzi e da Marco Negri, che ne è anche direttore artistico. Pur essendo "domiciliata" in Brianza, la società ha radici nel capoluogo lombardo, dove ha collaborato con il comune e con realtà sia teatrali che aziendali. Melarido ha gestito anche l’Auditorium di Rho, il TresArtes di Vittuone, il Teatro Civico di Vercelli, il Teatro Toscanini di Segrate e lo storico Teatro Elena di Sesto San Giovanni.
Il nome Melarido è legato al logo: «una mela rossa che sorride, simbolo di positività, gentilezza, ascolto, creatività a disposizione del pubblico e di tutte le amministrazioni comunali», come spiega la srl stessa.

«Biglietti e abbonamenti  conclude Mario Negri - sono acquistabili sul circuito Vivaticket e da settembre anche online sul sito del teatro, oltre che direttamente al botteghino». 

(Leda Mocchetti)