Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Vanzago, un nuovo pozzo per l'irrigazione del campo sportivo

Nei giorni scorsi è stato aperto il cantiere per la realizzazione di un pozzo di prima falda a servizio del campo sportivo comunale del Centro Sportivo Raimondi di Vanzago, un intervento pensato per garantire acqua utile per l'irrigazione del campo stesso.
I pozzi di prima falda hanno l’obiettivo di pescare l’acqua dalla falda più superficiale, per destinarla all’irrigazione delle aree verdi o dei centri sportivi: l'acqua non può essere bevuta ma è ottima per l’irrigazione, evitando in questo modo lo spreco di acqua potabile. Questo garantisce un vantaggio per l’ambiente e anche economico per la collettività: il costo dell’acqua di prima falda è limitato al canone annuo dovuto alla Regione Lombardia, che ammonta a 133 euro, contro la media di circa 2.500-4.000 euro all’anno che occorrono per innaffiare un campo da calcio.

A Vanzago, il pozzo di prima falda è realizzato da Gruppo CAP nell’ambito del programma “Diamo un calcio allo spreco”, l’azienda che gestisce il servizio idrico integrato nella Città Metropolitana di Milano e in diversi comuni delle province di Monza e Brianza, Pavia, Varese, Como secondo il modello in house providing, garantendo il controllo pubblico degli enti soci nel rispetto dei principi di trasparenza, responsabilità e partecipazione. Il Comune di Vanzago ha inserito nel proprio programma amministrativo 2014-2019 nella sezione dell’ambiente un paragrafo dedicato all’acqua, con particolare riguardo all’impegno di “diffondere un sempre maggior rispetto nell’uso di questa importante e non infinita risorsa” con azioni mirate all’educazione della cittadinanza, in particolar modo partendo dai ragazzi.

Già nel 2010, il Comune di Vanzago aveva lavorato con ATO per ottenere il finanziamento del rifacimento dell’impianto di irrigazione del campo da calcio in erba presente all’interno del Centro Sportivo, con riduzione dell’uso dell’utilizzo dell’acqua di rete utilizzando quella dell’adiacente Canale Villoresi, ma il pozzo di prima falda rappresenta la soluzione più efficiente ed efficace e – soprattutto – non correlata alla stagionalità della presenza di acqua nel Villoresi.
Il nuovo manto erboso del Centro Sportivo Raimondi  nella stagione 2017/2018 è stato oggetto di una completa riqualificazione con un investimento di circa 145 mila euro, beneficiando di un mutuo a tasso agevolato erogato dal Credito Sportivo.