Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Pregnana, rinnovate le aree verdi di via dei Rovedi e via Molise.

Aree verdi rinnovate a Pregnana Milanese con la creazione di un nuovo percorso di agility dog nel parco di via dei Rovedi e la realizzazione di nuovi giochi in via Molise.

Nei giorni scorsi è stato completato il percorso di agility dog all’interno del parco di via dei Rovedi. Il percorso si trova all’interno dell’area di 3mila metri quadrati destinata ai cani e ai loro padroni e comprende cinque giochi e attrezzi per far divertire i nostri amici a quattro zampe e per giocare insieme a loro.

Negli stessi giorni è stata anche ultimata la posa dei nuovi giochi in via Molise: dopo aver piantato l’albero dei nuovi nati 2017 il Comune ha abbellito questo parco con due scivoli e nuovi arredi.

"Gli interventi realizzati all’interno dei parchi di via dei Rovedi e di via Molise sono i più recenti di una serie di investimenti che abbiamo dedicato al miglioramento delle attrezzature di tutti i parchi cittadini negli ultimi due anni - ha detto l'assessore, Gianluca Mirra -: via Genova (nuovi giochi e palestra all’aperto), via Vittorio Emanuele (ampliamento, staccionata, nuovi giochi), via dei Rovedi (area cani e agility dog), via Molise (nuovi giochi), via Gallarate (nuove attrezzature per le feste), via Nilde Iotti (interventi sul verde e arredi), Fontanile Costa Azzurra (Laboratorio e nuovi arredi); dedichiamo attenzione sia ai parchi del centro che a quelli più periferici”.

"Vogliamo che ogni quartiere abbia un suo parco ben attrezzato e che ognuno dei parchi principali abbia un proprio carattere e una vocazione specifica - ha poi aggiunto il sindaco, Angelo Bosani -, dedicandone alcuni allo sport, altri al gioco dei bambini più piccoli o di quelli più grandi, altri ancora alle feste o al gioco con gli animali; nei prossimi mesi vorremmo decidere insieme ai cittadini come migliorare la dotazione dei parchi dove ancora non siamo intervenuti, seguendo la stessa logica”.