Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Viale Lombardia a Pregnana: richiesta di sospensiva respinta, iniziano i lavori

Il Consiglio di Stato ha pubblicato ieri la propria ordinanza con la quale respinge la richiesta di sospensiva del ricorso presentato il tre maggio da dodici cittadini (tutti appartenenti o simpatizzanti di Laboratorio Civico) in merito al nuovo tracciato di viale Lombardia, sostitutivo del ponte esistente.

Dopo che il TAR aveva già dato ragione al Comune lo scorso nove aprile, ora anche il Consiglio di Stato si è espresso nella stessa direzione affermando che i motivi addotti dai ricorrenti, oltre ad essere generici, non possiedono i caratteri di gravità ed irreparabilità e che inoltre è dubbia perfino la legittimazione stessa dei ricorrenti a presentare un ricorso su tale argomento.

Sempre ieri è stata pubblicata la determinazione di aggiudicazione della gara per la realizzazione delle opere della nuova strada all’impresa Brunelli Placido Franco s.r.l. di Roverè Veronese che verrà ora invitata a stipulare il contratto e ad allestire il cantiere. Settimana scorsa la Cassa Depositi e Prestiti ha confermato al Comune la disponibilità del finanziamento necessario per realizzare i lavori.

"Finalmente siamo pronti a partire - commentano dunque gli amministratori di Pregnana e nello specifico il Sindaco, Angelo Bosani e l’assessore ai Lavori Pubblici, Gianluca Mirra -, con un leggero ritardo dovuto anche ai due ricorsi, ma ancora in tempo per terminare le opere entro la metà del 2019. Se non ci saranno ulteriori intoppi, il cantiere delle opere complementari sarà avviato nei primi giorni di luglio, il cantiere stradale vero e proprio entro la fine dello stesso mese, la demolizione del vecchio ponte slitterà a questo punto a dopo l’estate ma non impedirà la prosecuzione dei lavori stradali".

Ringraziati i pregnanesei, gli amminsitratori sottolineano che i cittadini verranno tenuti aggiornati "sull’andamento dei lavori, a partire dalle prossime settimane quando i cantieri prenderanno concretamente il via".