Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Monsignor Capella rinviato a giudizio per pedopornografia

  • CRONACA / RHO
  • domenica 10 giugno 2018
  • 411 Letture

L'ex funzionario della nunziatura di Washington, monsignor Carlo Alberto Capella, che era stato arrestato lo scorso 7 aprile, è stato rinviato a giudizio dal Tribunale vaticano per pedopornografia dopo la scoperta di una grande quantità di materiale in suo possesso. La prima udienza del processo si svolgerà il 22 giugno prossimo. Capella è attualmente detenuto in una cella all’interno della caserma della Gendarmeria Vaticana.

II reato contestato a monsignor Capella, cresciuto all'Oratorio san Carlo di Rho, come ricordato dalla Sala stampa vaticana, "è quello di pedopornografia nelle particolari fattispecie previste e punite dagli articoli 10 e 11 della legge n. VIII del 2013 (detenzione e scambio di materiale pedopornografico con l'aggravante dell'ingente quantità)".