Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Open Fiber, sei milioni di euro per cablare 22mila unità immobiliari di Rho

  • CRONACA / RHO
  • mercoledì 16 maggio 2018
  • 1044 Letture

Open Fiber investirà 6 milioni di euro per cablare quasi 22mila unità immobiliari a Rho: i lavori prenderanno il via a giugno al via i lavori. Open Fiber ha infatti siglato con il Comune di Rho una convenzione per la realizzazione di un’infrastruttura a banda ultra larga interamente in fibra ottica, in modalità FTTH (Fiber To The Home), fibra fino a casa. Il piano, illustrato ieri sera a Rho alla presenza dell’Assessore alla Smart City, Gianluigi Forloni, e del Regional Manager Lombardia di Open Fiber, Antonio Chiesa, prevede un investimento diretto di circa 6 milioni di euro per raggiungere, tra famiglie e imprese, circa 22mila unità immobiliari.

La rete a prova di futuro, attraverso 251 km di cavi in fibra, consentirà ai rhodensi di navigare ad una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo, assicurando così il massimo delle performance.

“Il progetto presentato da Open Fiber – ha spiegato l’Assessore Forloni – ci è sembrato subito molto interessante e abbiamo quindi deciso di cogliere quest’opportunità, perché la banda ultra larga è fondamentale per sostenere la digitalizzazione dei servizi comunali. Inoltre la rete ultraveloce di Open Fiber – ha concluso Forloni - è il punto di partenza per tante iniziative che vogliono fare di Rho una vera Smart City”.

La convenzione siglata con il Comune di Rho stabilisce le modalità di scavo e ripristino per la posa della fibra ottica, come previsto dal decreto ministeriale del 2013.

“Con l’Amministrazione Comunale di Rho c’è un’ottima sinergia – ha sottolineato Antonio Chiesa – e siamo soddisfatti di aprire i cantieri anche qui. Ove possibile, Open Fiber utilizzerà cavidotti e infrastrutture di rete già esistenti, e comunque le attività di scavo saranno effettuate privilegiando modalità innovative e a basso impatto ambientale per ridurre al minimo i disagi per i cittadini. I lavori inizieranno a giugno e proseguiranno al massimo per 18 mesi. Ci auguriamo di instaurare un rapporto di proficua collaborazione anche con gli amministratori di condominio, affinché il piano non subisca rallentamenti”.

Per il cablaggio dell’area di metropolitana di Milano, Open Fiber sta investendo 70 milioni di euro.

Open Fiber è un operatore wholesaleonly: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. L’azienda punta a garantire la copertura delle maggiori città italiane con l’obiettivo di realizzare una rete quanto più pervasiva ed efficiente possibile, che favorisca il recupero di competitività del “sistema Paese” e, in particolare, l'evoluzione verso “Industria 4.0”. Grazie alla fibra ottica Open Fiber case, condomini, scuole, uffici, aziende e strutture della Pubblica Amministrazione velocizzeranno il processo di digitalizzazione, semplificando e migliorando le relazioni fra cittadini e P.A. e aumentando la produttività e la competitività delle imprese.