Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Bollate, il "baratto amministrativo" ha aiutato sette persone in difficoltà

A un anno di distanza dal via all'iniziativa di Gaia Servizi a Bollate, che risultati ha fatto segnare il "baratto amministrativo"? Il bilancio di questi mesi è positivo, tanto che risultati alla mano si può dire che il sistema ha contribuito ad aiutare ben sette persone in sofferenza economica, arrivando a un recupero complessivo di circa 20mila euro di pagamenti arretrati nel corso del 2017.

Gaia Servizi, che gestisce per conto del Comune circa 200 abitazioni di edilizia economica popolare che negli anni hanno visto crescere l’importo di pagamenti arretrati, lo scorso anno ha dato il via all'iniziativa in accordo con l'Amministrazione comunale e proprio sulla base di questi primi risultati l'obiettivo è ora quello di aumentare il numero dei beneficiari, per raggiungere un recupero di circa 80mila euro nel 2018.

La formula è semplice: si tratta di effettuare lavori utili, spesso per riqualificare gli stessi immobili nei quali si risiede, salvaguardando la dignità delle persone che li svolgono e attivando allo stesso tempo un piano di rientro economico. 

“In questi tempi difficili – ha spiegato il Presidente di Gaia, Felice Caccavale - in cui aumentano le povertà individuali e familiari a causa della perdita del lavoro o di altre difficoltà, le Amministrazioni locali sono chiamate a attuare sforzi per aiutare le persone e famiglie che sono in difficoltà economiche, nell’ambito delle sempre più esigue risorse economiche a disposizione dei Comuni. La sfida è quella di coniugare una buona amministrazione, facendo tornare i conti del bilancio, senza abbandonare i cittadini più bisognosi al loro destino. In questa sfida Gaia Servizi, in accordo con l’Amministrazione comunale, si è impegnata a fondo ottenendo risultati davvero importanti: per la prima volta, abbiamo un trend stabile dei pagamenti arretrati per le case comunali, con addirittura una riduzione nel 2017”.  “Il successo di questa iniziativa – ha detto ancora Caccavalle - si deve anche al fatto che in Gaia i funzionari e i responsabili della gestione case ERP hanno una conoscenza individuale di tutti i residenti, il che facilita il compito di proporre piani di rientro dei debiti, anche tramite il baratto amministrativo. Ecco un piccolo ma efficace esempio di come coniugare una buona azione amministrativa con il rispetto delle persone in difficoltà a favore della costruzione del bene comune”. 

Tutti i residenti delle case ERP con difficoltà economiche sono dunque invitati a rendersi disponibili per il Baratto amministrativo, segnalandolo a Gaia Servizi.