Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Alunni dell'ics Franceschini in Polonia per un gemellaggio

  • CRONACA / RHO
  • venerdì 13 aprile 2018
  • 497 Letture

Gli studenti dell'Ics Franceschini di Rho hanno trascorso una settimana in Polonia nel contesto di un gemellaggio che, anno dopo anno, viene alimentato da nuovi progetti: a raccontare l'esperienza è la coordinatrice del progetto, Costantina D'Apote

"Un gemellaggio nato dal 2010 col Comenius che continua a portarsi avanti sempre invogliato da nuovi progetti e da nuove esperienze di scuole volenterose ed innovative. L'entusiasmo da parte degli  11 alunni frequentanti la secondaria di I grado e  delle docenti che li hanno accompagnati, professoresse D'Apote e Pagan, condivisi con la dirigente ascolastica professoressa Girola dell'ICS Franceschini di Rho, è stato unico.

Una settimana di accoglienza dal 19 al 26 marzo 2018 presso colleghi e famiglie ospitanti docenti e ragazzi rhodensi della scuola di Ostrow Wielkopolski caratterizzata dal susseguirsi di attività svolte ovviamente in lingua inglese, da parte del coordinatore del progetto professor Stec e della professoressa Bartczak, hanno interessato tantissimo noi tutti. Il gemellaggio ha previsto anche la trasferta di tre giorni a Varsavia, a cui hanno preso parte insieme al gruppo "RhOstrow" una docente con altri alunni polacchi frequentanti la stessa scuola, che è stata  molto significativa, infatti abbiamo visitato il Parlamento ed assistito ad un dibattito tra deputati. In merito a ciò siamo stati personalmente accolti dal deputato Szlapka, di Ostrow, esponente di una nuova forza politica in via di espansione.

Il giro per la capitale polacca è proseguito visitando i posti più rappresentativi della città: Palazzo Reale, i luoghi simbolo del centro storico, la zona del ghetto ed il relativo monumento, unico reperto esistente ad oggi a testimonianza  del periodo dopo i fatti accaduti durante la II guerra mondiale ed infine  il museo di Chopin ed i giardini a lui dedicati.

Rientrati da Varsavia gli studenti italiani hanno trascorso con i rispettivi compagni ospitanti il fine settimana in famiglia visitando altri luoghi importanti di Ostrow e del suo circondario.

La mattina prima di partire ci si è trovati tutti a scuola per fare il punto della situazione di quanto vissuto e la Dirigente Urzula Twardowska ha concluso l'accoglienza in via ufficiale consegnando gli attestati di partecipazione ad alunni e docenti..."do zobaczenia wkròtce".