Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fiom Milano: "La Colgar di Cornaredo non deve chiudere"

Lavoratori della Colgar International di Cornaredo in presidio alla sede dell'agenzia regionale per l'isruzione, la formazione e il lavoro di via Tamarelli a Milano. E' quanto è successo nella mattinata di oggi, giovedì 22. Lo scopo è quello di chiedere che la storica azienda di macchine utensili non chiuda.

Oggi è previsto l’ultimo incontro in Regione Lombardia per decidere la sorte dei lavoratori, dopo la decisione del gruppo cinese Zhejiang Rifa Precision Machinery Company ltd di cessare l’attività della storica fabbrica di Cornaredo.

«Per quanto ci riguarda – dichiara Roberta Turi segretaria generale Fiom Milanochiediamo alla Regione Lombardia un intervento deciso per scongiurare i licenziamenti e salvaguardare il patrimonio industriale e professionale di questo territorio. Il progetto che l’azienda ci ha presentato non è condivisibile perché non garantisce il mantenimento in attività della fabbrica e la tenuta occupazionale. Noi vogliamo che la Colgar continui a produrre».

(Chiara Lazzati)