Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rho aderisce alla giornata di ricordo delle vittime delle mafie

  • CRONACA / RHO
  • mercoledì 21 marzo 2018
  • 210 Letture

Anche Rho risponde "presente" alla chiamata per celebrare la Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Oggi, 21 marzo, si rende omaggio a tutti coloro che hanno sofferto e sono morti per mano di organizzazioni criminali. A raresentare la città alla prima manifestazione regionale della Giornata, che si terrà nel pomeriggio a Milano, ci sarà Yasmine Bale, presidentessa della commissione consiliare antimafia e legalità.

«Il nostro impegno contro le associazioni di tipo mafioso è forte e continuativo – afferma il sindaco  Pietro Romano – Abbiamo infatti costituito la commissione consiliare antimafia e legalità per individuare iniziative volte alla prevenzione, al contrasto e per promuovere la cultura della legalità democratica e dell’antimafia come elemento fondamentale per la crescita sociale, civile, economica. In questo impegno abbiamo al nostro fianco le forze dell’ordine, che ringrazio, presenti costantemente sul territorio. A nome della città esprimo la mia più profonda solidarietà e vicinanza ai familiari delle vittime delle associazioni malavitose: non vi dimentichiamo e siete per noi motivo di sprone per continuare sulla strada dell’impegno civile».

Nel corso dell’anno 2017 e del 2018 sono state attivate alcune iniziative per sensibilizzare i cittadini sul tema della legalità come forma di profondo contrasto alla criminalità: llo spettacolo teatrale ‘La Bastarda’ sulla figura di Lea Garofalo, la rassegna Nel segno della legalità che ha visto il 22 aprile l’incontro pubblico con Giuseppe Antoci, Presidente del Parco di Nebrodi, e Nuccio Anselmo, giornalista di cronaca nera della Gazzetta del Sud, e il 6 dicembre la presentazione del libro “Guerra tra noi" di Cecilia Strada presso la Sala Convegni di Villa Burba, l'inaugurazione dello scaffale della legalità in biblioteca con 100 libri dedicati ai temi dei diritti, della legalità e dell’antimafia, la premiazione di Edoardo Luca Conti per la sua tesina "Napoli comincia a Scampia”.

«Sicuramente si metteranno in campo altre iniziative per sviluppare sempre di più una comunità sociale e culturale, che resista e si opponga alle mafie - afferma l'assessore alla cultura Valentina Giro -. In questo ringrazio le scuole, che inseriscono nel percorso formativo argomenti collegati alla legalità e alla condivisione di valori legati al contrasto ad ogni associazione di tipo mafioso».

«Sono molto orgogliosa di poter rappresentare il Comune nella giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie conclude la consigliera Yasmine Bale -. Già l'anno scorso avevo partecipato in veste istituzionale e il clima che si respirava durante la manifestazione era incredibile: non è scontato potersi ritrovare insieme a tante persone che credono negli stessi valori e che ogni giorno si impegnano per la legalità e per l'antimafia. Per questo vorrei ringraziare tutte le associazioni che si occupano di questi temi, e in particolare quelle che sono tutti i giorni a fianco del Comune di Rho per aiutarlo a promuovere la cultura della legalità».

(Chiara Lazzati)