Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Pogliano, i carabinieri forestali sequestrano tre siti di gestione rifiuti

I Carabinieri Forestali di Milano hanno sottoposto a sequestro tre siti di gestione dei rifiuti nel territorio di Pogliano Milanese come esito delle perquisizioni, disposte dalla Procura di Milano, a seguito degli accertamenti effettuati dal Nipaf, Nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale, di Milano.

Le indagini avrebbero fatto emergere una grave realtà di illecita gestione di rifiuti - pericolosi e non - condotta su più aree da un impianto di trattamento rifiuti avente sede operativa in Pogliano Milanese che in questi mesi aveva destato sospetti per l'anomalo traffico di camion carichi di rifiuti per le vie del Comune.

Dalle verifiche dei militari sarebbe emerso che l'attività della ditta, oltre alle numerose violazioni della normativa di settore, presentava notevole pericolosità sia per il rischio di inquinamento ambientale che per il rischio incendio dovuto, sia all'abusività delle strutture prive di sistemi antincendio sia per elevato quantitativo di rifiuti pericolosi e non ammassati promiscuamente a riempire interi capannoni abusivi (plastiche, oli, rifiuti elettronici, vernici, legno, solventi, metalli).

Le aree interessate e i rifiuti abbandonati sono stati sottposti a sequestro: il sequestro ha interessato un terreno agricolo di circa 500 metri quadrati adibito abusivamente a deposito di rifiuti, due capannoni con aree esterne per oltre 2,5 ettari di superficie in cui erano ammassati, sino al soffitto, cumuli di rifiuti promiscui e l'intero impianto principale della ditta - questo autorizzato - ma gestito in totale difformità delle prescrizioni di legge. Gli accertamenti dei Carabinieri Forestali ora proseguiranno allo scopo di verificare la provenienza dei rifiuti ed eventuali ulteriori illeciti a danno dell'ambiente