Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rho, fissato il primo tavolo tematico del Piano Strategico

  • CRONACA / RHO
  • domenica 14 gennaio 2018
  • 186 Letture

È partito il processo per la definizione del Piano Strategico del Comune di Rho e il primo tavolo tematico è stato fissato per sabato 20 gennaio 2018 dalle  9.15 alle 13.00 a Villa Burba

Lo scorso 22 dicembre 2017 è andato on line il sito dedicato a questo innovativo percorso per la Città di Rho che permette di attivare il momento on-line della fase di ascolto e partecipazione.
Nella sezione “Idee dal territorio”, tutti i cittadini, le associazioni e anche voi avrete la possibilità di prendere parte al dibattito sui cinque temi individuati, esprimendo le proprie idee e inviando proposte progettuali: Sostenibilità ambientale e rigenerazione urbana; Mobilità, infrastrutture e territorio; Nuove domande e nuovi servizi; Arte e cultura. Sviluppo economico e innovazione

Per partecipare è necessario accreditarsi on line sul sito http://rhopianostrategico.altervista.org/  al primo tavolo tematico del Piano Strategico di Rho, che si terrà appunto sabato 20 gennaio 2018 dalle ore 9.15 alle ore 13.00 presso Villa Burba, nella Sala Convegni e in altre sale della Villa organizzato dall’Assessora al Piano Strategico, Sabina Tavecchia. Chi non potesse essere presente al tavolo, potrà sempre condividere i propri contributi scrivendoli on line sul sito dedicato. 
Cos'è il piano strategico? È il documento programmatico di ampio respiro, di cui l’Amministrazione Comunale ha deciso di dotarsi per contribuire a ridisegnare il futuro della Città. E’ un processo di progettazione e di condivisione della visione futura della città e del suo territorio attraverso l’individuazione di strategie, di obiettivi e di azioni prioritarie, da attuarsi in modo da coinvolgere tutta la comunità locale.
 
"La discussione pubblica su questi temi vuole porsi come primo obiettivo - viene spiegato nell'introduzione - l’avvio di un percorso di coinvolgimento dei rappresentanti economici e sociali, delle componenti di cittadinanza attiva, del terzo settore e delle aggregazioni di cittadini con caratteristiche informali, per aggiornare e arricchire i temi proposti, individuare le risorse capaci di svilupparli, integrare e interconnettere le azioni che li implementeranno.

Il processo di Piano, presentato lo scorso 21 settembre presso il CentRho, ha tra le sue priorità:favorire l’elaborazione di una nuova visione del futuro del territorio; attivare politiche e progetti strategici per il territorio, le imprese e le comunità locali; valorizzare forme di cooperazione della rete degli attori locali ed extra-locali; contribuire “dal basso” all’attuazione degli indirizzi del Piano strategico triennale del territorio metropolitano di Città metropolitana.