Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Bolletta dell'acqua: sparisce Amiacque e arriva Cap

Novità per 2,5 milioni di cittadini dell’area metropolitana di Milano che da gennaio si vedranno recapitare una bolletta dell’acqua rinnovata: secondo i responsabili del servizio sarà anche più chiara e più trasparente, ma la cosa che salterà subito all'occhio sarà il nuovo logo, quello di Gruppo CAP, la monoutility che gestisce il servizio idrico integrato della Città Metropolitana di Milano.

Dal 2018 infatti, l’azienda pubblica gestirà direttamente i clienti, che fino a oggi erano seguiti dalla controllata Amiacque. “Un ulteriore passo avanti verso il consolidamento della presenza di Gruppo CAP sul territorio servito e di avvicinamento ai clienti - ha spiegato Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP -. Tutti i nostri clienti possono contare sulla solidità di un gruppo che innova dal 1928 e che è il motore di quella #WATEREVOLUTION che, rivoluzionando la gestione dell’acqua, ne farà un driver di innovazione in grado di riscrivere la fisionomia dei territori e di orientare consumi e dinamiche ambientali".

Per chi aderirà alla domiciliazione bancaria e alla bolletta online, ci sarà inoltre la possibilità di usufruire gratuitamente di un’assicurazione su eventuali perdite occulte che si possono verificare nella rete interna di proprietà. Per chi è già cliente, il cambio avverrà in modo automatico e le credenziali di accesso al sito rimarranno invariate. Non cambieranno nemmeno le modalità di pagamento, a cui se ne aggiungeranno di nuove e ancora più facilmente fruibili.

Il cambio della bolletta sarà comunicato personalmente a ogni cliente.