Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tirocini e attività formative per 10 giovani disoccupati con JobVanzago

«Attualmente a Vanzago circa 400 persone si trovano in difficoltà lavorativa, ed il numero è più che raddoppiato nel corso degli ultimi 5 anni. La mancanza di lavoro colpisce oramai diversi ceti sociali e porta diverse famiglie a cadere nella spirale della vulnerabilità. ...Valuteremo attentamente l’applicazione di iniziative sperimentali già presenti nel Rhodense: con il Piano di Zona proveremo a dare vita a delle brevi opportunità lavorative incentivando le aziende ospitanti all’assunzione di questi lavoratori al termine dello stage». L'impegno era stato messo nero su bianco nel programma amministrativo 2014-2019, per sostenere cittadini e cittadine messi in ginocchio dalla disoccupazione e per dare ai Vanzaghesi uno strumento in più, oltre a voucher INPS, borse-lavoro, tirocini formativi e di orientamento alla Dote Comune e via si deguito. 

E proprio per questo nel 2017 ha preso il via il progetto JobVanzago, con la collaborazione della Cooperativa A&I Onlus di Milano già attiva nell’ambito del Rhodense con una serie di servizi come il Job Caffè a Lainate, il Nucleo Inserimento Lavorativo per le persone disabili o in grave disagio come da normativa di settore, il Progetto Oltreiperimetri realizzato con il finanziamento di Fondazione Cariplo (il progetto, nell’area lavoro, include le attività del Progetto O.R.A.F.O., che svolge attività di sostegno, riqualificazione, aggiornamento e formazione rivolto a cittadini over 40 espulsi dal mondo del lavoro a causa della crisi economica) e il progetto RICA finanziato dalla Presidenza del Consiglio tramite il Bando Periferie.

Il progetto prevede una formazione finalizzata a ridefinire la professionalità di 10 giovani disoccupatii residenti a Vanzago di età compresa tra i 20 e i 35 anni, che si trovino in stato di disoccupazione preferibilmente da meno di 24 mesi.

Il percorso formativo prevede due fasi: una serie di incontri individuali con operatori specializzati che daranno l’opportunità ai partecipanti di riflettere sulle loro potenzialità, e una serie di incontri di gruppo come luogo all’interno del quale conoscersi e potersi raccontare per avere l’opportunità di incrementare la conoscenza di sé in rapporto alla propria storia professionale e di vita, all’ascolto e allo scambio con gli altri appartenenti del gruppo.

Durante questi incontri si individuerà il settore in cui sarà possibile svolgere un tirocinio formativo con il riconoscimento di una "indennità di stage" per un periodo di tre mensilità ai beneficiari del progetto. Il costo complessivo del progetto è pari a circa 18.000 euro.