Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il gruppo del Pd di Rho: l'amministrazione si sta già impegnando contro accattonaggio e vendite abusive

  • CRONACA / RHO
  • mercoledì 06 dicembre 2017
  • 505 Letture

È accaduto un fatto spiacevole, ma che dimostra come l'amministrazione comunale si stia già impegnando contro accattonaggio e vendite abusiva: il gruppo Pd di Rho con una nota interviene sull'episodio che ha avuto come sfortunato protagonista un agente di polizia locale. "In riferimento agli accadimenti di pochi giorni fa verificatisi nei pressi del parcheggio del Santuario di Corso Europa, che hanno coinvolto un agente della Polizia Locale di Rho ed un venditore ambulante, il Gruppo del PD di Rho manifesta la propria vicinanza al pubblico ufficiale coinvolto - viene spiegato nel comunicato -. Nell’esercizio delle proprie funzioni, dopo aver accertato l’irregolarità delle attività praticate e per procedere con ulteriori accertamenti, l’agente ha deciso di trasportare in caserma il ragazzo che ha però rifiutato di farsi identificare e, nel tentativo di dileguarsi, ha opposto resistenza causando la lussazione della spalla all’agente. Da ciò è scaturita una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale, per la quale gli organi preposti stanno portando avanti il consueto iter giuridico – procedurale".

"Anche se si tratta di spiacevoli accadimenti che - innegabile - sarebbe d’uopo prevenire ed arginare, i fatti si sono verificati durante le operazioni di vigilanza volte a combattere il fenomeno dell’accattonaggio e della vendita abusiva - si legge ancora nella nota che riassume la posizione del gruppo del pd - . Temi questi sui quali l’amministrazione comunale si sta impegnando con azioni concrete di controllo, specialmente nei punti in cui sono ormai note criticità di questo genere, nell’ottica di mantenere il territorio rodense quanto più possibile al riparo da manifestazioni di violenza e degrado".