Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Nerviano, presentato il bilancio di previsione: "Dopo anni in aula entro fine dicembre"

«Per la prima volta dopo anni Nerviano riesce a portare il bilancio di previsione in consiglio comunale entro la fine dell'anno precedente. E' una assoluta novità di cui siamo particolarmente contenti». E' così che il sindaco Massimo Cozzi ha introdotto l'assemblea pubblica di presentazione del bilancio di previsione 2018 - 2020 ieri sera, lunedì 4.

Il documento segna le entrate e le uscite previste dal Comune. Per il 2018, come spiegato dall'assessore al bilancio Alba Airaghi, Nerviano prevede di avere entrate per oltre 17milioni. A fare la parte da leone, tra le entrate, ci sono gli introiti derivanti dalla tassazione locale: 9 milioni 720 mila euro. Le uscite previste per il prossimo anno, invece, vedono tra le voci più corpose le spese per i servizi istituzionali (3milioni 571mila euro), i diritti sociali e le politiche di supporto alle famiglie (2milioni 768mila), lo sviluppo e la tutela dell'ambiente (2milioni 217mila) e l'istruzione (1milione 122mila). L'amministrazione ha inoltre ribadito la volontà di potenziare la Polizia Locale.

A pesare sui conti del Comune di Nerviano c'è, ancora, la questione dei canoni del gas. Nerviano vanta arretrati per un totale di oltre tre milioni di euro. Le sentenze in corso stanno volgendo a favore dei Comuni che hanno vissuto una problematica simile e l'assessore Airaghi ha auspicato che la vicenda possa chiudersi con un lieto fine anche per Nerviano.

Tre le opere in previsione per il 2018: la sistemazione degli impianti sportivi Laghi di Villanova e Re Cecconi di Nerviano (250mila euro), la manutenzione della ex Meccanica (300mila euro), rifacimento di vie e piazze (150mila), interventi di bonifica amianto alla scuola media (150mila), il collegamento della ciclabile tra via Tonale - via Rismondi - Novella (150mila). In coda per il 2019 altri lavori su vie e piazze (400mila euro), la sistemazione dell'asse stradale tra viale Giovanni XXIII dal Sempione alla rotonda del Lazzaretto (126mila), dell'immobile area ex Acli di Sant'Ilario (358mila) e la riqualificazione di viale Villoresi (100mila). Previsti sul 2020 interventi di manutenzione su immobili comunali (100mila euro), scuole (200 mila) e vie e strade (200mila) e la realizzazione della ciclopedonale di via Isonzo (100 mila).

(Chiara Lazzati)