Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rho, affidata al "Franco Parenti" la direzione artistica della stagione teatrale

  • CRONACA / RHO
  • mercoledì 09 agosto 2017
  • 505 Letture

Attuare una stagione unica, con un’unica programmazione che comprenda sia spettacoli teatrali che musicali, rivolti sia a adulti che a bambini che alle scuole nel periodo ottobre/novembre 2017 –  aprile/maggio 2018; procedere con un affidamento sperimentale della direzione Artistica della stagione al Teatro Franco Parenti di Milano; procedere con un affidamento della gestione della rassegna al Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest. Sono questi i tre punti fermi approvati dalla giunta di Rho e che, attraverso una delibera, segnano il percorso che l'amministrazione comunale seguirà per la prossima stagione di spettacoli.

“L’Amministrazione Comunale di Rho ritiene che le politiche culturali siano un aspetto fondamentale per la città. Uno degli obiettivi è quello di realizzare occasioni culturali di qualità sempre più alta, perché Rho possa ricoprire il ruolo che le spetta nel panorama del dopo Expo, realizzando eventi di eccellenza - si legge nell'introduzione alla delibera che mette i paletti della prossima stagione - . Il Teatro e la musica cosiddetta “colta” hanno in tal senso un posto di particolare rilevanza, in vista della realizzazione del nuovo Teatro cittadino. Per questo motivo, alla luce dell’esperienza positiva delle passate stagioni teatrali e musicali, si intende far fruttare e crescere sempre di più questa attività, anche sperimentando nuove formule e creando una “liaison” con l’eccellente attività teatrale e musicale che da sempre caratterizza la Città di Milano e che ha avuto un incremento notevolissimo durante e dopo Expo 2015. Si sono quindi individuate nuove modalità sperimentali per la realizzazione delle stagioni teatrali e musicali 2017/2018:  organizzare un'unica rassegna che comprenda sia gli spettacoli teatrali, che quelli musicali, per adulti, per bambini, e matinée di Teatro Scuola;  affidare la direzione artistica della rassegna ad un soggetto professionista del settore scelto tra le principali realtà teatrali della Città di Milano; affidare l’organizzazione della rassegna al Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest, che ha maturato una notevole esperienza e capacità nell’organizzazione di spettacoli teatrali e musicali". 

Per quanto riguarda la direzione la delibera di giunta indica immediatamente la direzione da seguire: 
"Nella grande ed importante tradizione teatrale della Città di Milano, una delle punte di eccellenza è costituita senza ombra di dubbio dal Teatro Franco Parenti, diretto da Andrée Ruth Shammah (nella foto, tratta dal blog del teatro Parenti) . Il Teatro dalla sua fondazione si è sempre distinto per l’elevatissima qualità culturale delle produzioni e realizzazioni, che negli anni si è consolidata, ampliata ed è costantemente in evoluzione, dimostrando altissima professionalità anche mediante il coraggio di sperimentare nuove formule. L’esperienza complessiva maturata dal Teatro Parenti, sinteticamente raccolta nell’Allegato 1, ne fanno il soggetto dotato della specifica esperienza adeguata ad aprire un percorso che conduca l’amministrazione comunale e la comunità locale a maturare quella sensibilità e predisposizione per accogliere il realizzando nuovo teatro civico".  
 
Detto della "stagione unica", con un’unica programmazione che comprenda sia spettacoli teatrali che musicali, e comprenda spettacoli rivolti sia a adulti che a bambini, detto dell'affidamento sperimentale della Direzione Artistica della stagione al Teatro Franco Parenti di Milano, il terzo punto approvato in giunta prevede poi l'affidamento della gestione della rassegna al Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest (CSBNO). 

"La gestione della rassegna da parte del CSBNO comprenderà sinteticamente i seguenti aspetti:  
sottoscrizione dei singoli contratti con le compagnie/artisti/musicisti/tecnici esterni - viene spiegato nella delibera -; oneri SIAE; pagamento dei singoli spettacoli alle compagnie;  apertura, chiusura e custodia dell’Auditorium di via Meda nei giorni ed orari relativi alla realizzazione degli spettacoli, compresi allestimenti, disallestimenti ed eventuali prove; pre vendita e vendita biglietti e abbonamenti con proprio misuratore fiscale; versamento degli incassi di biglietti e abbonamenti al Comune;  Personale di sala; tecnico elettricista;  accoglienza delle compagnie; responsabilità sicurezza del pubblico, degli artisti, organizzatori e tecnici per ciascun singolo spettacolo; assistenza delle compagnie e gestione di tutti gli aspetti relativi a vitto e alloggio delle stesse compresi nel contratto, ove necessario,  tutti gli altri aspetti che l’amministrazione riterrà di dover attribuire".  
 
La stagione teatrale metterà in campo per la programmazione rivolta agli adulti almeno sei spettacoli teatrali da tenersi in date da definire con l’ufficio cultura, in orario serale; due spettacoli musicali in date da definire con l’ufficio cultura, da tenersi in orario serale; per il Teatro/Scuola due matinée in orario e calendario scolastico, dedicati alle Scuole; per i bambini due spettacoli da tenersi la domenica in date da definire con l’ufficio cultura, in orario pomeridiano. 

Gli obiettivi per la prossima stagione? Realizzare un’unica stagione culturalmente omogenea e coerente, che comprenda spettacoli teatrali e musicali con produzioni di livello qualitativo sempre più alto a livello nazionale; realizzare spettacoli di natura diversa; sensibilizzare ogni fascia della popolazione alla fruizione di spettacoli teatrali; d. Promuovere l’ampliamento del pubblico con particolare riferimento ai giovani e alle scuole. 
La spesa preventivata per la direzione artistica della prossima stagione supera di poco i 9mila euro.