Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



Amianto: c'è in 7 luoghi pubblici

  • NERVIANO
  • mercoledì 21 dicembre 2016
  • 554 Letture

Non c'è alcuna situazione di pericolo, ma l'amianto è ancora presente in alcuni luoghi pubblici. Per la precisione almeno in sette. E' quanto è emerso dal consiglio comunale di ieri sera, martedì 20, a Nerviano. Su richiesta del gruppo di minoranza Gente per Nerviano, l'assessore ai lavori pubblici Nazzareno Rimondi ha disegnato un quadro della situazione.  «La nostra interpellanza non vuole assolutamente creare allarmismo o altro - la precisazione della consigliera di GpN Arianna Codari -, vogliamo solamente capire quale sia lo stato di fatto».

Sulla base di un documento sulla sicurezza negli edifici del 2014 su 52 immobili visionati, l'amianto era stato rilevato in 5. In uno (il cimitero di Sant'Ilario) il materiale è stato rimosso quest'anno, negli altri quattro rimane ancora. Da quel documento risulta che l'amianto è presente nella copertura in eternit delle scuole secondarie di via Diaz, nella copertura alta della palestra e bassa degli spogliatoi della struttura di via Roma, nella copertura alta del salone e nella copertura bassa delle aule della scuola dell'infanzia di via dei Boschi e nei pannelli della scuola primaria di via dei Boschi. A questi edifici vanno ad aggiungersene altri tre identificati tramite segnalazioni e sopralluoghi: la copertura in eternit dei locali che ospitano l'associazione Amici del Laghetto al parco Vassallo, la copertura in amianto di un manufatto a lato della casetta degli attrezzi nel cimitero del capoluogo e la copertura in eternit della palestra di Sant'Ilario.

«Le azioni in atto sono queste: per quanto riguarda le scuole la messa a norma è quella che abbiamo già iniziato a prevedere e a censire nel progetto sistemazione CPI (certificato prevenzione incendi, ndr) - ha spiegato Rimondi -. Per quanto riguarda il parco e il piccolo manufatto al cimitero, questi saranno messi in rimozione nel 2017». Come ha chiarito l'assessore, l'amianto presente nelle scuole è interamente incapsulato e quindi non pericoloso, a meno che non venga forata la copertura.

I consiglieri Edi Camillo (Movimento 5 Stelle) e Sergio Parini (Scossa Civica) hanno poi suggerito di verificare anche la situazione della ex biblioteca di via Roma.

(Chiara Lazzati)