Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Venom, "un alieno piuttosto mansueto"

L’attesa per questo cinecomic era tanta e finalmente è stato svelato al pubblico.

In giro per il mondo ha già superato i 200 milioni d’incassi, quindi un successone dato che il budget della produzione era di circa 100 milioni.

Quindi il film è bello?

Domanda interessante. 

Di trasposizioni cinematografiche, che vedono protagonisti gli eroi dei fumetti, ce ne sono a bizzeffe, ormai.

Forse le case di produzione puntano sugli anti eroi per portare nuovi spettatori al cinema? 

Ora ci prova anche la Marvel con uno dei cattivi più interessanti del mondo dell’uomo ragno, Venom.

Cosa mi aspettavo? Un cattivo con la C maiuscola. Un bel personaggio che incutesse paura a qualsiasi eroe. 

Bene, il cattivone ha queste caratteristiche? Non proprio. Due/tre persone se le divora, ma nient’altro, sembra essere un alieno piuttosto mansueto. A differenza del suo simile/antagonista, Riot, con cui si dovrà scontrare all’interno del film, che è molto più aggressivo di Venom. 

Al protagonista mancano diverse caratteristiche che ci si aspetta da un alieno, come ad esempio la cattiveria e la crudeltà verso il genere umano. 

Queste mancanze sono forse giustificate dal fatto che in Venom la parte umana di Eddie Brook prevale sull’indole sanguinaria. 

Non vi spoilero nulla, ma speravo in una sceneggiatura più profonda, personaggi più forti con un background importante e un nemico ad hoc che desse uno scossone a tutto.

Da mettere in evidenza la performance di un sempre bravo Tom Hardy nelle vesti del protagonista Eddie Brock; il resto del cast non ve lo ricorderete neanche per sbaglio, molto probabilmente.

Concludo dicendovi che il film non è brutto, semplicemente non prende mai il volo.

Detto questo vi consiglio comunque di andare a vederlo, se vi piace il genere .

Fateci sapere la vostra opinione.

(J.J. Bustamante)